Gli itinerari di seguito sono a titolo esemplificativo e possono essere concordati direttamente tra gli ospiti e il capitano a seconda delle esigenze. L'equipaggio al completo della barca comprende lo Skipper/istruttore subacqueo, un marinaio/guida di ormeggio e il cuoco, ma si può disporre anche solo del marinaio/guida a seconda delle condizioni scelte per la crociera. Con l'equipaggio al completo potrete godere appieno della vacanza senza preoccuparvi di nulla per la conoscenza che lo skipper ha della regione. La sua presenza non modificherà comunque la vostra libertà di navigazione perché sarà lieto di lasciarvi i comandi tutto il tempo che vorrete.

Le canne per la pesca alla traina sono sempre disponibili a bordo ed all'infuori delle zone protette si pesca durante la navigazione. Altre attività possibili durante le giornate a bordo sono la pesca subacquea, le immersioni, lo snorkeling, il trekking a terra e i tour in kayak, a seconda delle possibilità offerte dai luoghi.

>>SCARICA IL LISTINO PREZZI

ITINERARIO INTORNO ALL'ARCIPELAGO DI Nosy BE
Primo giorno: imbarco sul catamarano ormeggiato al Cratere (Ambatoloaka, Nosy Be). Traversata fino alla riserva marina di Nosy Tanikely caratterizzata da ricchi fondali corallini frequentati da tartarughe marine, sito rinomato per le immersioni subacquee. Snorkeling durante la mattinata, pranzo a bordo e proseguimento della traversata in direzione di Nosy Komba (isola di formazione vulcanica con un'altitudine di 680 mt, conosciuta per il suo caratteristico mercato artigianale e per la sua riserva di lemuri). La notte trascorrerà a Nosy Komba.

Secondo giorno: mattinata a Nosy Komba, partenza nel pomeriggio verso l'isola sacra di Nosy Faly passando per Nosy Vorohona. Notte a Nosy Faly.

Terzo giorno: partenza da Nosy Faly dopo colazione in direzione di Nosy Fanihy percorrendo la costa di Nosy Be. Notte nella baia di Andilana, Nosy Be.

Quarto giorno: traversata di buon mattino in direzione di Nosy Ankazoberavina, isola dichiarata riserva marina protetta e tipica per i nidi di tartarughe marine sulla spiaggia e i lemuri che popolano la sua foresta. Visita dell'isola, snorkeling. Dopo pranzo per la pesca si deve uscire fuori dalla zona protetta. Visita di Nosy Anchoa ed Ankyvonjy che completano questo piccolo arcipelago, popolate da uccelli marini di diverse specie (fregate, sule, aquile pescatrici) per proseguire con la tranquilla navigazione fino alla Baia dei Russi. Notte nella Baia.

Quinto giorno: in tarda mattinata partenza per Nosy Iranja, la più distante delle isole che completano l'arcipelago di Nosy Be, caratterizzata da una lingua di sabbia bianchissima che unisce due isolotti maggiori durante la bassa marea e da acque cristalline ideali il bagno. Sull'isolotto principale c'e un piccolo villaggio a guardia di un faro che si può visitare e offre una splendida vista su tutta la costa. Pernottamento sulla costa poco distante di Baramamay.

Sesto giorno: partenza dopo la colazione in direzione di Nosy Be. Pranzo a bordo e visita di Nosy Sakatia prima di arrivare nel tardo pomeriggio al Cratere. Sbarco.

ITINERARIO ALLE ISOLE MITSIO
Le isole Mitsio costituiscono un arcipelago vulcanico a circa 45 miglia da Nosy be. Solo la più grande tra queste isole "la Grande Mitsio" e' abitata, le altre si sono meritate il soprannome di "costa delle isole vergini".

Primo giorno: imbarco di buon mattino sul catamarano ormeggiato al Cratere (Ambatoloaka) a Nosy Be e traversata in direzione delle isole Mitsio. Pranzo a bordo e arrivo nel pomeriggio ai 4 Fratelli, monoliti che emergono del mare sui quali nidificano una moltitudine di uccelli marini come cormorani, sterne dal becco blu, fetonti e fregate. Arrivo alla Grande Mitsio per la notte.

Secondo giorno: visita di Grande Mitsio: sulla splendida spiaggia di Ampasindava si possono fare passeggiate tra foreste di Pachipodium visitando le interessanti vestigia delle antiche tribù Sakalava e Antankarana, mentre dietro la punta sud-ovest dell'isola si trova una formazione geologica di basalto nero che si ripete in disegni geometrici a "Canne d'organo". Partenza nel pomeriggio in direzione di Nosy Ankarea isola basaltica elevata, bordata di sabbia bianca in cui una via d'accesso nella foresta permette di arrivare in vetta alla grande roccia dalla quale si ammira uno stupendo panorama su tutto l'arcipelago. Ritorno a Grande Mitsio per la notte.

Terzo giorno: partenza per Nosy Lava, isola vulcanica bordata di scogliere a picco sul mare, collegate da una lingua di sabbia bianca. Visita al villaggio dei pescatori di squali. Pranzo a bordo e rotta verso Nosy Antaly. Notte a Nosy Antaly.

Quarto giorno: partenza di buon mattino per Nosy Tsarabanjina, splendida isola bordata di spiagge di sabbia bianca (in malgascio il suo nome vuol dire appunto "isola dalla bella sabbia") bagnate di acqua cristallina. A terra si possono visitare una ricca vegetazione interrotta da rocce vulcaniche e un cimitero Sakalava ricavato in una grande grotta. Aquile pescatrici, aironi, gallinelle d'acqua e fetonti nidificano su quest'isola. Notte a Nosy Tsarabajina.

Quinto giorno: partenza in direzione di Nosy Faly, arrivo nel pomeriggio e notte sulla rotta di ritorno per Nosy Be.

Sesto giorno: partenza per il parco marino di Nosy Tanikely caratterizzato da ricchi fondali corallini frequentati da tartarughe marine. E' un sito rinomato per le immersioni subacquee. Sdurante la mattinata, pranzo a bordo, rientro al Cratere nel pomeriggio e sbarco.

ITINERARIO ALLE ISOLE RADAMA
Le 4 isole che lo compongono a sud dell'arcipelago di Nosy be. La principale, Kalakajoro, ospita un vero villaggio di pescatori, ed e' conosciuta per i siti di immersione sui fondali corallini che la circondano. Ora completamente selvagge, nel passato coloniale le altre isole servivano da scalo commerciale e ospitavano piantagioni di ylang-ylang, cocco e vaniglia. Su un centro penitenziario furono portati diversi patrioti malgasci al tempo delle lotte per l'indipendenza. Spiagge bianche e banchi di sabbia su fondali corallini caratterizzano le coste.

Primo giorno: imbarco al Cratere (Ambatoloaka) Nosy Be e partenza in direzione di Nosy Ankazoberavina, isola dichiarata riserva marina protetta e tipica per i nidi di tartarughe marine sulla spiaggia e i lemuri che ne popolano la sua foresta. Visita dell'isola, snorkeling e bagno nella mattinata. Dopo pranzo, visita di Nosy Anchoa ed Ankyvonjy che completano questo piccolo arcipelago. Le isole sono popolate da uccelli marini di diverse specie (fregate, sule, aquile pescatrici) ed navigazione tranquilla fino alla Baia dei Russi. Notte nella Baia.

Secondo giorno: partenza per Nosy Iranja, ultimo scalo prima di raggiungere l'arcipelago delle Radama, caratterizzata da una lingua di sabbia bianchissima che unisce due isolotti maggiori durante la bassa marea e da acque cristalline ideali per il bagno. Sull'isolotto principale c'e un piccolo villaggio a guardia di un faro che si può visitare e che offre una splendida vista dall'alto. Pernottamento sulla costa poco distante di Baramamay.

Terzo giorno: dopo la colazione traversata in direzione di Nosy Kalakajoro, la prima isola di Radama. Visita al villaggio e notte a Kalakajoro.

Quarto giorno: colazione e navigazione verso Nosy Antany Mora, isola sacra per il popolo Sakalava. Pranzo di fronte alla spiaggia e giornata sull'isola. Notte ad Antany Mora.

Quinto giorno: partenza per Nosy Valiha, isola conosciuta per la varietà di specie coralline ed i fondali pescosi. Ritorno nel pomeriggio a Kalakajoro accostando l'isola di Nosy Berafia. Notte a Kalakajoro.

Sesto giorno: navigazione in direzione di Nosy Ankazoberavina e notte alla Baia dei Russi.

Settimo giorno: partenza per il parco marino di Nosy Tanikely: caratterizzata da ricchi fondali corallini frequentati da tartarughe marine è un sito rinomato per le immersioni subacquee. Snorkeling durante la mattinata, pranzo a bordo, rientro al Cratere nel pomeriggio e sbarco.



 

Copyright © 2010 Ulyssexplorer.com - web site: www.chupita.biz